Mu.Ve. Archeologia, Arte, Storia, Location, Eventi

Informazioni Generali imageInformazioni Generali image
Il Museo dei Vescovi Mons. Francesco Minerva si situa in una splendida residenza del XIX secolo, completamente intatta per gli arredi e le decorazioni. Diversamente dal suo nome, il Museo non è  specificatamente un diocesano, ma un vero e proprio centro d'Arte in cui scoprire tutta la storia della città di Canosa di Puglia dal VI secolo a.C. al XIX secolo, con la Casa Museo. La freschezza e il dinamismo delle esposizioni, frequenti almeno trimestralmente nell'arco dell'anno, permettono di rendere l'esperienza di visita decisamente nuova ed emozionante. Accompagnati dalle guide e dai vari apparati didattici interattivi, sarà possibile immergersi in oltre tremila anni di storia. Il portone affrescato del Palazzo è sede stabile teatrale e concertistica

La visita al Mu.Ve. parte proprio dal piano interrato, vera struttura indipendente, in cui il fruitore potrà partecipare a corsi, vedere film, partecipare ad una presentazione di libri o ascoltare musica, godere della bellezza del contatto con l’arte antica, magari facendo yoga e studiare in assoluta tranquillità o sviluppare coworking. I bambini parteciperanno ai laboratori ludo didattici della OmniArte, incentrati sull’arte e sulla storia, usufruendo di mobilio specifico, studiato con principi pedagogici ed apprendendo la storia di Canosa, anche attraverso l’uso di avatar.
Per i visitatori, ci sarà un piano di fruizione immersivo della Storia antica di Canosa, per poi procedere ai piani superiori, ovviamente anche in lingua inglese. Per gli studenti, in accordi con gli Istituti formativi del territorio, ci sarà la possibilità di collaborare con la struttura museale, effettuare formazione in materia archeologica ed artistica.

Tutto il percorso di visita al piano superiore è una immersione progressiva, con sale che cambiano frequentemente, mantenendo tuttavia il senso della sequenza cronologica; una vera e propria linea del tempo, in cui le sale sono capsule spazio/temporali, ma aperte con codici qr al territorio. Si completa la visita con la “Casa Museo”, un luogo dove grazie al fascino della originalità di arredi, oggetti, decorazioni e suoni, sembra di essere realmente tornati indietro nel tempo. Non soltanto, quindi, narrazione garantita dai supporti pad, schermi e qr code, ma anche visite guidate con l’educatrice museale e pareti didattiche apparentemente semplici ed essenziali, studiate in maniera pedo psicologica e nate per far comprendere l’opera d’arte ed entrarne in dialogo.

Completa l’offerta del nuovo Mu.Ve. un negozio progettato come vetrina del territorio, dov'è possibile acquistare souvenir, ma anche comporre un box di oggetti da farsi spedire o da regalare in occasione di festività o magari per alleggerirsi del peso, facendoselo spedire. Il negozio è anche vetrina dei produttori, con cui si sono stretti di debiti accordi commerciali; un vero e proprio spazio di coworking del territorio.

Una occasione di visita imperdibile per un Museo che ha da offrire vere emozioni per poi proseguire, visitando il resto della città.

Dove scoprire l'Arte è un piacere senza tempo e senza fretta

La vera esperienza sta nel lasciarsi trascinare

  • Piazza Vittorio Veneto, 6 Canosa di Puglia, Museo dei Vescovi
  • Casella Postale 76012
  •  +39-377 2999862
  •  museodeivescovi@gmail.com
  •  Novembre e da Gennaio a Marzo sabato e domenica dalle 10.00 alle 12.30 Aperture settimanali su prenotazione per gruppi non inferiori a 5 persone contattando il numero telefonico 377/2999862 Da Aprile a Giugno mercoledì - venerdì - domenica dalle 10.00 alle 12.30 Aperture negli altri giorni possibili su prenotazione al 377/2999862 per gruppi di almeno 5 persone Luglio-Agosto-Settembre e Ottobre lunedì: chiusura dal martedì alla domenica dalle 18.00 alle 21.00 Il mese di Dicembre, in occasione delle festività natalizie, il Museo svolgerà orari di servizio che saranno opportunamente comunicati Aperture soggette a variazioni in occasione di eventi, mostre, festività o iniziative turistiche dei gestori. Info sul profilo Facebook. Chiusure: 25 dicembre e 1 gennaio

BIGLIETTO INTERO (Tutto il Museo + mostre no visita guidata)

5
  • Sale attrezzate per consultazione autonoma
  • Wifi gratuito nell'intero palazzo

PIANO INTERRATO - SEZIONE ARCHEOLOGICA (no visita guidata)

2
  • Presente audioguida con proprio smartphone
  • wifi gratuito

VISITA ALLE MOSTRE TEMPORANEE (no visita guidata)

3
  • Senza accompagnamento guidato, ma con audioguida di cui la mostra è dotata. Codici qr e uso di app con proprio smartphone
  • Wifi gratuito

INGRESSO GRATUITO

0
  • Bambini sotto gli 11 anni fuori dalle visite scolastiche
  • Giornalisti in servizio
  • Militari in divisa
  • Docenti in servizio
  • Guide ed accompagnatori turistici in possesso di regolare patentino autorizzato da esporre in biglietteria
  • Diversamente abili senza accompagnamento guidato ma con assistenza alle accessibilità
  • Parroci e sacerdoti/ministri di varie religioni
  • Persone in possesso di tesserino ICOM nominale
  • Personale della Soprintendenza ai Beni Artistici e Archeologici

RIDOTTO (no visita guidata)

2
  • Scuole elementari con accompagnatrici/ori gratuiti in gita scolastica

RIDOTTO 2 (no visita guidata)

3
  • Scuole medie e superiori con accompagnatori gratis ma senza visita guidata
  • Cittadini UE con oltre 70 anni di età ma senza accompagnamento guidato
  • Docenti non in servizio ma esponendo un tesserino o certificato che attesti la professione senza accompagnamento guidato
  • Studenti universitari in possesso di tesserino valido in corso, da esibire alla biglietteria senza accompagnamento guidato

VISITE GUIDATE PER GRUPPI

5
  • Le visite guidate sono disponibili per i gruppi di minimo 5 persone, su prenotazione anticipata al 377/2999862 almeno 24 ore prima della o gratuità
  • 2 ore (visita approfondita) 10 euro a persona da aggiungere alla categoria di riduzioni o gratuità
  • Prenotando per sole 1/2 persone ma volendo la guida 20 euro a persona in lingua italiana (visita approfondita) da aggiungere alla categoria di riduzioni o gratuità
  • Prenotando per sole 1/2 persone ma volendo la guida in lingua 25 euro a persona (visita di 1 ora circa) da aggiungere alla categoria di riduzioni o gratuità
  • Per le scuole il costo della visita guidata da aggiungere alle categorie di riduzioni sul biglietto 3 euro
  •  07/07/2023 08:30 PM

Un concerto sulla storia del jazz nel portone di Palazzo Fracchiolla Minerva, preparato come se fosse una sala dei primi del Novecento. Il suono antico di un grammofono e poi....la magia del jazz

  •  05/19/2023 07:17 PM - 05/21/2023 07:17 PM
  • 5
  •  03/19/2023 07:14 PM - 07/20/2023 07:14 PM
  •   Piazza Vittorio Veneto, 6, Canosa di Puglia, BT, Italia
  •  07/21/2022 07:11 PM - 08/31/2022 07:11 PM
  •  12/02/2021 08:56 PM - 01/31/2022 07:57 PM

Una mostra in cui scoprire le evoluzioni sociali, topografiche, urbanistiche e di costume di Canosa dalla fine del XIX secolo sino ai primi anni Cinquanta del Novecento. Un affresco costruito grazie a fotografie rare, documenti d'archivio e cartoline fotografiche viaggiate

  • 3
  •  07/28/2018 08:30 PM
  •   Canosa di Puglia, piazza Vittorio Veneto 6, Museo dei Vescovi

Una esposizione dal sapore antiquario con un occhio al futuro, che permette di approfondire il fenomeno del Grand Tour verso la Puglia, con tappa obbligata di passaggio per Canosa. Pubblicazioni rare, acqueforti e preziosi documenti del settecento ed ottocento ne raccontano il mito del Viaggio, alla riscoperta di un turismo sempre più colto e slow.

  •  06/25/2018 09:24 PM

L'esposizione di un grande scultore contemporaneo, Sergio Rubini che propone la sua visione delle donne e le loro immense fragilità e forze

  •  04/25/2018 11:39 PM

Una collettiva di pittura con ospite l'artista Gabriella Sernesi

  •  03/24/2018 09:29 PM

Una nuova mostra archeologica con reperti di eccezionale rilevanza dalla collezione antiquaria del Museo dei Vescovi

  •  11/01/2017 09:26 PM

La mostra sui celebri bozzetti di Banca d'Italia, realizzati dall'unico artista che fu capace di creare le più belle ed incopiabili banconote d'Europa a cavallo tra Prima e Seconda Guerra Mondiale

  •  07/22/2017 09:19 PM

Una mostra mai realizzata sulle Carte de visite, le origini della fotografia e preziosi accenni al pre cinema con le splendide lanterne magiche degli Stabilimenti Lumìere

  •  03/28/2017 09:09 PM
  •   Museo dei Vescovi

Una mostra archeologica sul ruolo della donna nell'Aristocrazia canosina tra IV e II secolo a.C.

  •  02/09/2017 09:13 PM
  •   Museo dei Vescovi

Una serie di interessanti e preziose incisioni e disegni dal XVII e XVIII secolo che raccontano le origini del Viaggio Culturale in Italia. Tra gli old masters alcuni disegni di Salvador Rosa

  •  07/31/2016 09:21 PM

Le origini di un pittore canosino alla ribalta della critica, ritenuto da Giorgio Grasso quale l'anello mancante tra Impressionisti e Macchiaioli

  •  06/18/2016 07:00 PM
  •   Museo dei Vescovi

Presentazione del libro di Luigi Sorrenti con intervista all'autore e piacevole serata di degustazione a base di fragole e champagne, nell'ambito della mostra di Biagio Achille.

  •  06/11/2016 07:00 PM
  •   Museo dei Vescovi

Una mostra raffinata, che espone copie d'autore mirabilmente realizzate. Dalla pittura olandese, al barocco di Caravaggio, all'Impressionismo francese, alla Belle Epoque, sino al Primitivismo di Amedeo Modigliani. Una esposizione di una settimana, con degustazione di prodotti tipici ed incontro con l'autore. Gallerie sotterranee di Palazzo Fracchiolla MInerva

  • 4.00
  •  01/22/2016 11:00 AM
  •   Museo dei Vescovi

Una mostra straordinariamente importante che vede una serie di eventi al suo interno. L'inaugurazione, vedrà alla presenza dell'Assessore Regionale al Turismo Loredana Capone, la firma di un importante accordo trentennale tra il Museo dei Vescovi e il Dott. Sergio Fontana, Amministratore della Farmalabor e Presidente del settore Cultura di Confindustria Bari-BAT. Alla presenza di numerose autorità, saranno esposti sino al 1 maggio 2016, 35 capolavori inediti del celebre pittore barlettano, precursore dell'Impressionismo francese. Pezzo centrale di straordinaria importanza, il ventaglio inedito che De Nittis creò e donò a sua moglie Léontine Gruvelle il 7 novembre 1883, pochi mesi prima della sua prematura scomparsa. Eccezionalmente uniche le fotografie private del pittore e le lettere di sua moglie, anche queste inedite. Al termine,, il 24 aprile, sarà svolta una cena nei saloni sottostanti alla struttura, dove si assaporeranno i piatti che il pittore amava cucinare i sabati e si ascolteranno capolavori di Debussy e Chopin.

  • 3.00
  •  11/07/2015 10:00 AM
  •   Museo dei Vescovi

Un disegno inedito, acquistato dalla nota Casa d'Aste Sotheby's, che riproduce la chiave centrale dell'opera La Scuola di Atene, negli Appartamenti della Segnatura. Un disegno inedito, diverso da quello conservato all'Ambrosiana di Milano, attribuito a Raffaello, che permette di comprendere l'originale progetto del grande autore: posporre le due figure dei filosofi e delle sculture alle loro spalle. Il disegno, era parte di un immenso carteggio che andò disperso nei primi del Seicento, in parte riacquistato da Cassiano Dal Pozzo. Una occasione espositiva straordinaria nel Salone della Musica di Palazzo Fracchiolla, arricchita da un documentario.

  • 3.00
  •  10/10/2015 07:00 PM
  •   Museo dei Vescovi

Una mostra con patrocinio EXPO 2015 Milano. Una ricerca storica ed archeologica, che ha permesso di esporre reperti, oggetti, ricostruzioni grafiche e modelli tridimensionali in legno, attraverso i quali apprendere quale fosse l'alimentazione antica a Canosa, cosa si commerciasse e si producesse dal VI secolo a.C. al IV secolo d.C. Attraverso una teca didattica, che conserva veri elementi alimentari, sarà possibile scaricare le antiche ricette e proporle a casa.

  •  08/01/2015 07:00 PM
  •   Museo dei Vescovi

Presentazione dell'unico catalogo su Michele Ficarazzo, con 73 opere inedite, disegni, olii ed analisi critica sull'autore. Segue degustazione nell'androne di Palazzo Fracchiolla Minerva

  • 3.00
  •  06/30/2015 11:00 AM
  •   Museo dei Vescovi

Fondata dal Commendatore Domenico Fracchiolla nel 1864, la Banca Principe di Napoli fu la prima Istituzione Bancaria e di Mutuo Soccorso, ad essere sorta a Canosa nell'ultimo ventennio dell'Ottocento. Ricchi possidenti, famiglie nobili e l'emergente ceto alto borghese, si rivolgevano a questo Istituto per ampliare le loro proprietà e per provvedere all'assistenza dei loro lavoratori. Un esempio di modernità bancaria, che emise titoli di credito o di debito di un valore artistico straordinario. Dopo il fallimento della famiglia Fracchiolla, la Banca fu acquistata dal Banco di Napoli, divenendone parte integrante. La mostra espone titoli di credito, bolli e documenti antichi di questa Istituzione.

  • 3.00
  •  06/05/2015 07:00 PM
  •   Museo dei Vescovi

Una esposizione complessa, che vede il restauro dei più preziosi elementi liturgici dell'anno Mille, appartenenti alla Cappella Reale Palatina dei Normanni di Canosa. La croce d'avorio dell'XI secolo, il ventaglio liturgico afgano del Mille, i guanti pontificali di Pasquale II. Inedite pergamene dall'Archivio Storico Prevostale, atti di possesso, donazioni normanne, messali cluniacensi e il corredo inedito della sepoltura di Marco Boemondo d'Altavilla, Principe di Antiochia e Signore di Taranto. Arricchisce la mostra, il ricco spaccato numismatico della Cattedrale dell'XI-XII e XIII secolo in argento e bronzo, oltre che un sistema interattivo che permette di visionarne gli ingrandimenti.

  • 3.00
  •  02/09/2015 10:00 AM
  •   Museo dei Vescovi

Una mostra con convegno, riguardante l'opera del celebre pittore Giovanni Boccati da Camerino, allievo di Mantegna, che ricevette commissione di realizzare una pala sulla Vita e Miracoli di San Sabino da Canosa. L'opera è del 1453, smembrata in 5 pale separate. Quella esposta, virtualmente affiancata alle mancanti, è proprietà della Banca Intesa San Paolo, esposta alla Pinacoteca Corrado Giaquinto di Bari.

  • 2.00
  •  11/23/2014 07:00 PM
  •   Museo dei Vescovi

Una mostra che permette di esplorare la storia del Regno di Napoli e delle Due Sicilie, sino all'Unità d'Italia. Una esposizione affascinante, curata da Sandro Giuseppe Sardella, arricchita da una pubblicazione/catalogo, con fotografie ad alta definizione. La teca interattiva, permette di approfondire l'argomento e di essere collegati in rete con le altre collezioni numismatiche sull'argomento.

  • 3.00
  •  10/02/2014 07:00 AM
  •   Museo dei Vescovi

Una esposizione che, attraverso il restauro di preziosi oggetti e tessuti liturgici del Seicento e Settecento, permette di comprendere il profondo intreccio tra politica, aristocrazia e liturgia del XVII e XVIII secolo, nella Chiesa Prevostale di Canosa. Personaggi quali Angelo Andrea Tortora e Domenico Forges D'Avanzati, consiglieri personali di Ferdinando IV di Borbone, Pagine inedite manoscritte, studiate per l'occasione, digitalizzate per l'occasione, garantiscono la totale immersione nei segreti politici della Chiesa di Canosa, ricca ed affascinante per la sua diretta dipendenza Reale.

  •  07/22/2014 08:00 PM
  •   Museo dei Vescovi

Una mostra innovativa per un autore innovativo. Gioacchino Loporchio e la sua straordinaria poliedricità. Creatore di Swatch, inventore della Pittura Materica vibrante, colpisce per i suoi colori vivi e il suo messaggio di Pace. Una esposizione che vede ben 40 opere inedite e un catalogo elettronico, conformato per pad e smartphone.

  • 3.00
  •  07/07/2014 07:00 PM
  •   Museo dei Vescovi

Dall'Archivio Capitolare Reale della Cattedrale di San Sabino, in Canosa di Puglia, emergono le inedite lettere, scritte tra il 1812 e il 1815 da Gioacchino Napoleone a Domenico Forges D'Avanzati, ex Primo Ministro della Repubblica Partenopea e Vescovo di Canosa. Lettere inedite, non passate dalla Cancelleria Reale, che rivelano collegamenti alla politica internazionale, in cui il Sovrano ordina il rispetto del codice di segnalazione dei dissidenti. Pezzo di punta, una splendida pistola donata dal Sovrano ai Prevosti di Canosa, impreziosita di un calcio in oro.

  • 3.00
  •  04/11/2014 07:00 PM
  •   Museo dei Vescovi

Nell'androne affrescato di Palazzo Fracchiolla Minerva, una mostra sulla Metafisica della Natura, attraverso le opere di Michele FIcarazzo. Attrezzi agricoli e macchine di produzione, affiancheranno l'esposizione dal sapore semplice ma decisamente d'impatto. Omaggi all'Iperrealismo e a Morandi.

  • 3.00
  •  03/07/2014 07:00 PM
  •   Museo dei Vescovi

Una retrospettiva che espone altri 40 inediti di Michele Ficarazzo, di stampo prettamente metafisico. Colpiscono i colori forti e le antitesi materiche. Galleria di Palazzo Fracchiolla Minerva Degustazione di prodotti tipici

  • 3.00
  •  12/21/2013 07:00 PM
  •   Museo dei Vescovi

Una mostra che espone 54 opere dello scomparso e talentuoso pittore andriese Michele Ficarazzo. Autodidatta e iperrealista, realizza quadri anche di natura metafisica, di fortissimo impatto visivo. La mostra, nei sotterranei di Palazzo Fracchiolla Minerva, è una occasione unica per esplorare questo autore di eccezionali doti.

Sandro Giuseppe Sardella

Laureato in Scienze Archeologiche, Antichista, Responsabile Curatore delle Collezioni e Guida Turistica

Epigrafista, numismatico ed antiquario

Ulteriori informazioni  

Michela Cianti

Restauratrice, Decoratrice, Event Planner e responsabile dei servizi educativi

L'innovativa Cooperativa di Gestione della struttura www.omniarteservizi.com  

Visite guidate tematiche con supporti elettronici

Visita guidata della durata di 1 ora, con l'uso di pad elettronici per gli approfondimenti delle mostre

Ulteriori informazioni

Allestimenti di mostre personalizzate

Possibilità di essere seguiti nella preparazione della propria mostra. Servizio a disposizione per artisti e per collezionisti

Ulteriori informazioni

Visite guidate personalizzate all'interno della città

Sotterranei, aree monumentali e paesaggistiche

Ulteriori informazioni

Pannellature artistico interattive

Nel cuore del borgo storico di Canosa, la OmniArte realizza pannellature artistiche, installazioni d'arte e pannellature didattiche. Il motivo è legato alla riqualificazione di questo quartiere millenario. Le opere saranno progressivamente collocate in varie zone del borgo Castello, coadiuvati da numerosi artisti locali, così da creare un vero e proprio circuito dell'arte, la cui cura e gestione spetta ai residenti, così da far crescere in loro un senso di rinnovata e ritrovata gestione corretta degli spazi e della "cosa pubblica".

Giocattoli didattici

Due dei personaggi più famosi della storia antica di Canosa: Diomede, eroe greco e fondatore mitologico di Kanysion (Canosa) e Busa, la principessa che con la sua intraprendenza e forza, salvò ciò che rimaneva dell'esercito romano dopo la sconfitta a Canne.

Ulteriori informazioni
vedi cosa dicono di noi

Il Museo dei Vescovi è suggerito da TripAdvisor

Location per eventi matrimoniali imageLocation per eventi matrimoniali image
Il Mu.Ve è situato in uno splendido palazzo alto borghese, anticamente appartenuto alle famiglie Fracchiolla e Minerva. Le sue ultime quattro sale e il portone monumentale, conservano intatte il fascino del XIX secolo, grazie ad un lavoro straordinario di restauro.

Queste sale sono disponibili come location per servizi fotografici matrimoniali e anche per riprese filmografiche. Per poter visitare i saloni preventivamente è necessario prenotare, contattando il numero di riferimento presente sul sito o mandando un messaggio mail o whatsapp.

Visiterete così le sale a porte chiuse, accompagnati dal Curatore Sandro Sardella e con lui deciderete anche eventuali servizi per il vostro giorno speciale, tra cui:
  • Aperitivo d'attesa per testimoni ed amici nello scenografico portone affrescato del palazzo
  • Autorizzazione alle riprese con i droni
  • Servizio di visite guidate per gli ospiti il giorno prima del matrimonio

RICHIEDI UN APPUNTAMENTO PRIVATO PER UNA PERSONALIZZAZIONE DEI SERVIZI E PER I COSTI
  •  08/02/2018 11:12 AM
  •   Canosa Di Puglia, Canosa di Puglia, BT, Italia Piazza Vittorio Veneto 6, Museo dei Vescovi

Una pubblicazione sulla storia della fotografia e delle "Carte de visite" attraverso l'analisi di una preziosa collezione privata, unica nel suo genere. Un approfondimento sulla diffusione delle prime fotografie e delle macchine per proiettarle. Di estrema rarità il proiettore per dagherrotipi e la lanterna a tre proiettori pre cinematografica.

  • 15
  •  07/16/2016 07:00 PM
  •   Museo dei Vescovi

Un catalogo con oltre 73 opere del pittore Michele Ficarazzo. Esperienze d'arte maturate in Italia e all'estero, per questo autodidatta andriese talentuoso. Un assaggio della sua Arte, attraverso un'attenta analisi critica delle opere e una lettura oggettiva della tecnica Acquisto disponibile presso il bookshop del Museo dei Vescovi e presso il sito online della casa editrice ETET

  • 26.00
  •  03/14/2016 06:00 PM
  •   Museo dei Vescovi

Un testo completamente inedito, che approfondisce una delle pagine storiche più sofferte del Mezzogiorno e dell'Italia preunitaria. Dalle ricerche negli archivi storici della città, emerge una Canosa al centro di molti avvenimento risorgimentali, purtroppo sconosciuta alle blasonate pagine storiche, sopratutto quelle dei vincitori. Un lavoro di ricucitura, ricavato da un diario della polizia borbonica, lasciato così come fu trascritto e iniziato a copiare prima degli anni Trenta del Novecento e poi nel 1950, lasciato in parte intatto, anche per il metodo di scrittura. Prenotazione presso il Museo dei Vescovi

  • 15.00
  •  01/22/2016 11:00 AM
  •   Museo dei Vescovi

Un catalogo raffinato, che oltre ad analizzare alcuni aspetti della personalità di Giuseppe De Nittis, ne esplora alcuni inediti straordinari, tra cui il prezioso ventaglio del 1883 in seta. Un lavoro accurato, che ha accolto i plausi della critica. Già esaurito alla seconda ristampa, si presenta oggi come un testo da collezione.

SPETTACOLI TEATRALI E CONCERTI
Il portone monumentale di Palazzo Fracchiolla Minerva, dal 2023 è divenuto sede di spettacoli teatrali e concerti.

  • Massimo 60 posti a sedere
  • Spazio per il service e servizio service
  • Accessibilità diretta per ogni disabilità
  • Microfono gelato a cavo
  • Microfoni da palco
  • Aste allungabili
  • 2 casse professionali
  • Fari da scena
  • Fondali
  • Servizio di montaggio e smontaggio
Messale liturgico francescano

Prezioso messale liturgico, di manifattura attribuita all'Abazia di Cluny, datato alla seconda metà del XIV secolo. Si compone di 400 pesanti pagine in vello di pecora, impreziosite da fili d'oro e miniature a tempera con foglia ad oro. Preziose sono alcune decorazioni, tra cui emerge una scena idi crocifissione, di squisita manifattura trecentesca.

Ulteriori informazioni  

Pergamena pontificale di Pasquale II

Si tratta di un documento notarile, redatto dalla Cancelleria Papale Laterana, realizzato nel 1101 e dotato di sigillo papale bronzeo e di firma del Pontefice. L'atto notarile, si riferisce alla titolazione della Basilica a San Sabino, voluta da Pasquale II, dopo aver venerato le reliquie Sante. Il Pontefice si ritirava con un lungo seguito da Melfi e il suo obiettivo fu quello di chiudere l'antica controversia tra Bari e Canosa, che le volevano nemiche per la contesa delle spoglie del Santo.

Materiale inedito dalla tomba del Principe Marco Boemondo d'Altavilla

Si tratta di una serie di oggetti, appartenuti al Principe di Antiochia e Signore di Taranto, Marco Boemondo d'Altavilla. Figlio di Roberto il Guiscardo e fratello di Ruggiero Borsa, a causa di un testamento paterno poco felice, estese le sue dominazioni in Oriente, partecipando alla Prima Crociata, di cui fu eroe vittorioso. A seguito di un credo particolare per San Sabino, fu sepolto esternamente alla Reale Cappella Palatina normanna di Canosa, dentro uno splendido mausoleo in marmo con rare porte di bronzo. Gli oggetti, si riferiscono a donazioni ed elementi di saccheggio.

Ulteriori informazioni  
GUANTI LITURGICI PONTIFICALI

I guanti pontificali conservati nella Tesoreria Reale della Cattedrale di San Sabino ed oggi esposti al Museo dei Vescovi, da recenti studi Oxford. Risultano tra i tessuti più antichi altomedievali dell’Europa meridionale, insieme ad una mantella monacale, conservata a Lucera. Furono dono certamente imperiale a causa del simbolo del globo con croce sovrastante, presente sul collo del guanto stesso.

Ulteriori informazioni  
CROCE D'AVORIO

La croce d’avorio esposta al Museo dei Vescovi è universalmente riconosciuta dalla comunità accademica europea, come la quarta croce altomedievale del Mediterraneo. Fu realizzata da una bottega arabo-normanno-siciliana nella prima decade dell’XI secolo, di poco successiva alla conclusione della Prima Crociata. Fu dono dei Normanni di Puglia ad Ursone, ultimo Vescovo di Canosa o, come quasi certamente, al primo Prevosto urbano, di nome Petrus. Divenne ben presto un oggetto liturgico per i pellegrini lungo la via Francigena.

Ulteriori informazioni  
VENTAGLIO LITURGICO AFGANO

Il ventaglio liturgico afgano è un prezioso capolavoro del XII secolo, in perfetto stato di conservazione. E' un esemplare quasi gemello a quello conservato ad Istanbul ed è considerato quale migliore esemplare di ventaglio medievale, conservato in Europa.

Ulteriori informazioni  
100

Ammontare della Donazione

Pagina con i link dei lavori svolti da gennaio 2022 a maggio 2023

In questa pagina i link che rimandano alle varie fasi dei lavori e alle manifestazioni realizzate

Gara Appalto lavori e formiture Determina

In allegato la determina per la gara d'appalto delle forniture

Gara Appalto lavori ed impianti

In allegato il bando di gara

Gara lavori ed impianti

In allegato la determina a contrarre

Gara lavori ed impianti

In allegato il disciplinare di gara

Attestazioni pubblicazione

Per la parte archologica

Attestazioni pubblicazione

Assistente RUP

Attestazioni pubblicazione

Assistente RUP

Attestazioni pubblicazione

Assistente RUP

Attestazioni pubblicazione

DD.LL

Documentazione generale Parte 1

Documenti e relazioni

Documentazione generale Parte 2

Relazioni e documenti

Elaborati generali e rilievo

Attraverso il download è possibile visionare gli elaborati e le tavole di progetto

Progetto di restauro architettonico

Attraverso il download è possibile visionare tutti gli allegati del progetto di restauro

Progetto impianti

Attraverso il download è possibile scaricare il progetto degli impianti

Progetto VV.FF. Parte 1

Schemi e progetti di impiantistica anti incendio

Progetti VV.FF. parte 2

Schemi e progetti antincendio

Progetto forniture e allestimenti

Attraverso il download è possibile visionare il progetto di allestimento e le forniture

Vulnerabilità sismica

Attraverso il downoad è possibile visionare la relazione sulla vulnerabilità sismica dell'edificio

Documentazione ulteriore

Parte 1 della documentazione

USO DELLA SALA CONVEGNI

La sala convegni è collocata al piano interrato della struttura. Possiede una capienza massima di 50 persone ed è accessibile alle disabilità. Come strumentazione ha impianto dolby, proiettore laser di ultima generazione e compatibile con ogni sistema operativo e cavo di connessione (reso disponibile). Ha inoltre già microfoni da tavolo. La sala può essere usata per meeting, presentazione libri, convegni, riunioni e sono previsiti dei servizi anche di convivio a termine. Per i costi, variabili in funzione dei servizi richiesti, contattare al numero suggerito sul sito o usare la mail per un appuntamento

LABORATORI DIDATTICI

Le sale al piano inferiore sono luoghi dedicati alla didattica, rivolta a tutte le classi di età scolare. La responsabile Michela Cianti, annualmente prepara proposte di didattica integrata, con argomenti Arte e Storia, disponibili sia per le scuole che per privati. Le proposte sono disponibili su richiesta al 377/2999862 o scrivendoci alla mail museodeivescovi@gmail.com per personalizzare o saperne di più

AULA STUDIO

I vani al piano interrato sono dotati di tavoli componibili, che permettono di poter studiare in totale tranquillità, nelle ore di apertura, usufruendo di connessione internet gratuita. Per l'accesso all'uso degli spazi come aula studio è prevista una iscrizione con un contributo. Per informazioni ulteriori è possibile contattare il 377/2999862

CORSI

La responsabile della didattica Michela Cianti avvia annualmente corsi di: - Recitazione teatrale - Pittura e disegno - Restauro didattico Per informazioni contattare il 377/2999862 o scrivere via mail I corsi non hanno valenza di crediti formativi ma sono ultili alla formazione e divertimento personale

LABORATORIO DI RESTAURO

Struttura a sè stante ma collocata nei vani sotterranei è dedicata al recupero di materiali marmorei, reperti archeologici e pittura su tela o supporti lignei Il laboratorio è convenzionato con alcuni istituti scolastici ed è usato sia per corsi didattici che in uso anche per restauratori della Soprintendenza. Per info sui corsi contattare il 377/2999862 o scriverci via mail per un appuntamento

Il Museo dei Vescovi partecipa alle domeniche gratuite?

No. Il Museo dei Vescovi è una struttura privata che non gode di sovvenzionamenti statali. Pertanto sono previste numerose categorie di scontistiche ed eventi in cui tutte le sale o alcune di esse, sono visitabili gratuitamente

E' possibile pagare con il bancomat?

In funzione delle nuove normative fiscali è possibile pagare l'ingresso con il bancomat

Il Museo è accessibile alle diversità motorie?

Grazie agli ultimi lavori di completamento, sia il piano interrato che il piano nobile, sono completamente raggiungibili da disabilità che non prevedano l'uso di carrozzine elettriche, ovviamente con un servizio gratuito di accompagnamento

Gli orari del Museo sono soggetti a variazioni?

Si. In funzione dei periodi e degli eventi o dei turni feriali, il Museo potrebbe rimanere chiuso. Suggeriamo di telefonare preventivamente.

Il Museo dei Vescovi rientra in passeggiate o pacchetti turistici in città?

Si, attraverso le attività della Cooperativa di gestione OmniArte.it-Servizi per la Cultura
CONTAMINAZIONI
Attraverso questa pagina è possibile scaricare la pubblicazione della nuova mostra "Contaminazioni. Incursioni sul classico" - Opere di Sergio Azzellino

Through this page it is possible to download the publication of the new exhibition "Contaminazioni. Incursions on the classic" - Works by Sergio Azzellino
Un luogo di grande suggestione. Un luogo di grande ingegneria che sfida i secoli
Video a cura di Archimeter
Voce di Sandro Sardella